ARCHITETTURA

Lo spazio in +

ANNO2015
LUOGOCERNUSCO S.N. (MI)
TIPOLOGIACONCORSO
COMMITTENTEPRIVATO
SUPERFICIE3000 MQ
DESIGNAPICULTURA
TEAMAlessandro Betta, Chiara Fraticelli, Felice Occhiuto, Paolo Segarini, Fabrizio Siano, Chiara Gelpi

Agire sull’area dell’Ex Garzanti è senza dubbio un’azione di grande risonanza. L’area è una cerniera tra diversi paesaggi e vocazioni, un vero è proprio spazio in più per tutta la città di Cernusco, un luogo in cui lavoro e socialità si incontrano e costruiscono nuove logiche di relazione.
Lo Spazio in +, nel progetto proposto, è la testa di un futuro sviluppo che coinvolgerà anche le aree limitrofe a sud del Comune, un primo passo per una rilettura più complessa dell’intera area produttiva, per promuovere un territorio resiliente alle nuove sfide. Da un’analisi dei maggiori drivers che caratterizzano l’attuale contesto socio-economico e politico, emerge la necessità di riconsiderare le tradizionali forme di abitare verso un nuovo abitare cooperativo capace di integrare risposte anche diversificate per far

fronte a bisogni sempre più complessi. L’elemento inedito promosso dal progetto è uno spazio dinamico dalle caratteristiche funzionali e tipologiche flessibili: lo “spazio in più”. Uno spazio complementare alla residenza, un’opportunità per i futuri residenti di sviluppare una serie di attività in condivisione. Attorno alla realizzazione di questo mix di spazi è stata pensata l’intera morfologia del masterplan. Nel masterplan gli edifici sono stati organizzati per garantire il massimo livello di permeabilità e accessibilità e facilitare lo sviluppo di attività sociali e condivise. La forma a “L” è stata scelta per permettere una migliore ibridazione tra le diverse componenti del progetto. La loro disposizione crea tre “piazze”: la più grande, centrale, funge da vera e propria piazza pubblica, luogo d’incontro, su cui si affacciano le principali funzioni pubbliche e commerciali.